[X]
  [X]

Appello dei medici per il pianeta

Vuoi tornare alla tua vera natura? FOTO

<
>
gemellaggi mondiali di vita e amore
A sin. Giulia. A destra Elisabetta volontaria di Italia Solidale con i bimbi della Karamoja
gemellaggi mondiali di vita e amore A sin. Giulia. A destra Elisabetta volontaria di Italia Solidale con i bimbi della Karamoja

Oltre 40 milioni di medici e operatori sanitari di ogni continente scrivono ai leader del G20 chiedendo “una vera guarigione dalla crisi scatenata del Coronavirus”. Chiedono cioè “di non consentire più che l'inquinamento continui a contaminare l’aria e l'acqua; di non permettere che deforestazione e cambiamento climatico avanzino, scatenando sempre nuove e minacce per la salute di una popolazione già vulnerabile”. L’inquinamento atmosferico infatti, provoca già 7 milioni di morti premature all’anno e favorisce l’insorgere di gravi malattie. Queste realtà sono note da decenni, ma nessuno fa nulla e anche quest’accorato appello non verrà ascoltato. I “buoni princìpi” non bastano. Per rispettare la natura dobbiamo rispettare la Vita che Dio ha messo dentro ogni persona: l’umanità non l’ha mai fatto! Non si tratta di “capire o volere”. Oggi sappiamo che il 90% delle nostre energie sono nell’inconscio e irrorano, con il loro modo d’essere, la mente cosciente che è il rimanente 10%. Ma l’inconscio è ancora sconosciuto. Padre Angelo Benolli sacerdote, missionario, antropologo e scienziato, in 54 anni d’incontri quotidiani con moltissime persone di ogni cultura e religione, ha visto la necessità di entrare nell’inconscio perché le persone, pur essendo meravigliose, “fanno il male che non vogliono e non fanno il bene che vogliono”. Egli ha anche costatato l’impotenza della psicanalisi senza Dio e senz’anima e della fede che non entra nella vita. Davanti a ciò, grazie a Dio e con un grandissimo impegno, ha sviluppato una nuova cultura di vita con cui ha cambiato l’inconscio di Freud, ha scoperto l’Io potenziale e l’Io reale. L’io potenziale è ciò che la persona è per natura; l’Io reale è dato da ciò che la persona realmente incontra e che lo condiziona permanentemente perché le cellule nervose tutto registrano e non cambiano, per cui il passato è presente. Padre Angelo ha anche scoperto “il Nuovo potere di Cristo” che ci fa uscire dalle “identificazioni negative” inconsce dell’Io reale, ma solo se collaboriamo prendendo la nostra croce con la Sua. Con queste e altre grandissime scoperte racchiuse nei suoi 10 libri, documenti e video, più di 2 milioni di persone in Italia, Africa, India e Sud America stanno uscendo dagl’inganni secolari, tornando a Dio, a sé, alle vere relazioni e alla capacità di ben lavorare nella sussistenza e nella Carità. Su questa base ha anche sviluppato i “gemellaggi mondiali” che, con un nuovo modo di fare adozione a distanza, mettono in autentica relazione migliaia di famiglie italiane e del Sud del mondo. Quest’amore mondiale e i libri di Padre Angelo, sostengono tutte queste famiglie d’Italia e del Sud del mondo a fare un autentico camino di “Sviluppo di vita e Missione” incontrandosi nei “giardini” (piccole comunità), pregando e condividendo. Con questa esperienza arrivano ad essere liberi e veri testimoni per salvare famiglie e bambini vicini e lontani. Questo oggi è l’unico modo per uscire da ogni inquinamento, tornare a Dio e rispettare la Natura dentro e fuori di noi. 

Antonella Casini


P. Angelo Benolli: “L’ Io reale” (Seconda parte)
Se ciò che l'uomo incontra, nei vari  tempi e nei vari modi, è in armonia con le energie e le attese del suo io potenziale, avremo una persona spiritualmente, psichicamente e corporalmente sana. Se ciò che l'uomo incontra è difforme dalle attese dell'io potenziale, in proporzione a tale difformità, si strut­tura, dentro le energie personali, un contrasto permanente tra forze potenziali e forze reali. Questo accade perché, come ho affermato sopra, le cellule nervose registrano tutto e non cambiano. Per questo è importante che ogni uomo sia umile e serva, nella verità e nell'amore, tutti gli altri uomini. Si comprende, ora, anche il perché di tante violenze, di tante malattie, di tanti odi, di tante morti. Può una persona essere tale senza amore? Può una persona amare se non è amata? Può una persona rispettarsi senza essere nell'Essere dell'Amore di Dio? E chi può stare nell'amore se è condizionato da un mondo senz'amore? Chi può avere un io sano e capace d'amare se non risolve e non ripara le proprie impotenze d'amore? Com'è la sessualità senz'amore? Possono esserci autentici maschi o femmine senz'amore? Vi possono essere autentici incontri senza il rispetto dell'amore? Senza l'amore, vi può essere libertà, sapienza, creatività e pace? È assolutamente necessario ritornare all'io potenziale, costi quello che costi. Cristo, per amare, ha pagato con la Croce, ma è Risorto. È tempo che superiamo l'inganno tra io potenziale ed io reale e c'impegniamo, prima che per ogni lavoro, potere, o sapere, a ristabilire dentro di noi la libertà naturale della persona che non è figlia dell'uomo che la mortifica, ma di Dio che la crea. Se poi la persona è corrotta da forze negative, relazionali e generazionali, Cristo, per amore, con la Sua morte, entra nella nostra morte dando, a tutti coloro che personalmente fanno alleanza con Lui, la risurrezione e la vita. È tempo che non si neghi più la forza unica creatrice e redentrice dell'amore. È anche tempo però che i preti e gli psicologi riconoscano che non sono tali se non sono testimoni di energie personali, libere e come tali permanenti nella forza di Grazia e d'Amore che tutto crea, redime e santifica.

dal libro ‘Uscire da ogni inganno’ di P. Angelo Benolli 


«Non prendo più psicofarmaci»

Pochi conoscono il dramma della quarantena nel Sud del mondo. Ad esempio in Karamoja (Uganda), una delle regioni più povere dell’Africa dove ci sono 9 missioni di “Mondo Solidale – Italia Solidale”, non c’è il Sars Covid19, ma il lockdown ha messo in ginocchio la popolazione, già provata dall’ invasione delle cavallette e dalle alluvioni. Non potendo spostarsi per coltivare i campi o pascolare le greggi, migliaia di famiglie e bambini stanno morendo di fame. Inoltre, per il peggioramento delle condizioni igieniche, è scoppiato il colera. In questo dramma si vede la potenza della cultura di vita e dei “gemellaggi” mondiali sviluppati da Padre Angelo che, partendo dal recupero di ogni persona, arrivano a  salvare il mondo. Ecco la testimonianza di Giulia, una  donna, impegnata nei “giardini” della Calabria, moglie e madre di due figli, “risorta” grazie ai libri di Padre Angelo e ai “gemellaggi”. Ora è missionaria verso la gente della sua terra e verso i bambini della Karamoja. “La mia vita era fatta di preghiere e sacrifici. Lavoravo tanto, ma ho sempre fallito in tutto. Frequentavo la chiesa, ma vivevo nel disordine. Ventun’anni fa mi sono ammalata di depressione. Ringrazio gli amici Simona e Nereo che mi hanno coinvolto nei “giardini” e nei “gemellaggi”, che mi hanno fatto incontrare la missionaria Elisabetta e con lei la cultura di vita.  Grazie a Padre Angelo e ai suoi libri, ho compreso che Dio e la mia persona vengono prima di ogni altra cosa o lavoro, ho visto e superato gli inganni di dipendenza registrati non per colpa nell’inconscio, ho riscoperto la gioia di vivere. Benedetto Padre Angelo che, illuminato dallo Spirito Santo, ha visto l’inconscio! Grazie a lui ho potuto toccare il mio “Io Potenziale” e uscire dal mio “io reale” deviato da inganni e mancanze d’amore. Con questi contenuti, affidandomi alla Madonna e a Cristo, sono guarita. Mi ha molto aiutato il fatto che tre anni fa ho adottato una bambina dell’Uganda, che incontro regolarmente a distanza on line. È una gioia immensa, le nostre famiglie si sostengono a vicenda, attraverso un “gemellaggio” d’amore. Tutta questa esperienza è stata il Sì a Cristo, alla mia persona, all’amore. Con Dio e con le mie forze sono riuscita a uscire alla depressione e ho gradualmente interrotto l’uso di psicofarmaci che assumevo da 15 anni. Una vera grazia! Ho sentito l’amore di Dio e la libertà dello Spirito. Ho percepito l’energia immensa che ho. Da due anni permango in questa grazia facendo comunità nel “giardino” e coinvolgendo altre persone perché salvino i bambini. Prego di testimoniare questa luce a tutti, perché usciamo dai veri virus che ci fanno morire. Dico a tutti: amatevi come Dio vuole, non vi adattate agli inganni degli uomini. Fate “giardini”, scambiate con persone degne, siate liberi, missionari, salvate i bambini!

Giulia Marsico


Salva un bambino, l’amore ti salverà
Anche in questo momento, Italia Solidale è presente in ogni quartiere e città. Se vuoi approfondire la realtà dei “giardini” e salvare i bambini con il nuovo modo di fare adozione a distanza chiama lo 06.68.77.999 o scrivi a www.italiasolidale.org. Non avrai a che fare con un call center, ma direttamente con i volontari attivi nel territorio.


Il Movimento Italia Solidale - Mondo Solidale
Italia Solidale – Mondo Solidale del Volontariato per lo sviluppo di vita e missione è un movimento laico grazie al quale moltissime persone, a Roma, in Italia e nel mondo, stanno uscendo da inganni secolari, ritrovano le loro energie personali, la loro sana spiritualità per ben amare e ben lavorare, fino ad essere sussistenti e solidali. Oggi questa esperienza è la prima necessità di ognuno. Alla base del movimento c’è “Il Carisma di sviluppo di Vita e Missione”: una nuova e completa cultura di vita sviluppata da P. Angelo Benolli O.M.V., fondatore e presidente di “Italia Solidale – Mondo Solidale”. Nei suoi 60 anni di esperienza come sacerdote scienziato, antropologo e missionario e sostenendo migliaia di persone di molte culture e religioni, ha sviluppato questa nuova cultura di vita e il nuovo modo di far missione e adozione a distanza. Sintetizzando il tutto nei suoi 10 libri e documenti tradotti in 35 lingue. Con questa base si sta salvando la vita di 2.500.000 di persone in tutta Italia e in 117 missioni di Africa, India e Sud America. Italia Solidale è in tutti i municipi di Roma. Se vuoi saperne di più chiama lo 06.68.77.999 o invia una mail a [email protected], entrerai in contatto con il volontario del tuo territorio.


I libri di P.A.Benolli
I libri di P. Angelo Benolli sono tradotti in 35 lingue e idiomi locali. Contengono una proposta culturale tutta da sperimentare, che rivoluziona la visione dell'inconscio e delle forze della persona. Per info chiama: 06.68.77.999 www.italiasolidale.org


 

ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
17:51 1593705060 Colle Oppio, picchia e tenta di strangolare la compagna: arrestato dai vigili
17:44 1593704640 Al via la manutenzione della Fontana dei Tritoni in piazza Bocca della Verità
17:39 1593704340 Ubriaco attraversa più volte col rosso in bici, poi inveisce contro i vigili
16:51 1593701460 Covid, Roma: chiusi centro estivo e ristorante. 30 persone a una cena scolastica
16:23 1593699780 Anziani dimenticati: l’attacco alla Raggi di Paolo Ciani, consigliere regionale
15:45 1593697500 “Se la panchina parlasse”, l'anteprima nazionale: Pingitore al Teatro Marconi
14:47 1593694020 Zingaretti: «Tra un anno il Lazio avrà i treni regionali più giovani d'Italia»
12:16 1593684960 Il fratello distrugge l'appartamento perché non gli dà le chiavi della macchina
11:23 1593681780 Treni regionali, la novità: si sale solo dopo aver prenotato il biglietto
10:23 1593678180 I ‘focolai’ da spegnere e il fuoco della Vita
09:47 1593676020 Smantellato sodalizio criminale della droga a Serpentone: scoperti 11 pusher
09:08 1593673680 Scoperte due organizzazioni che favorivano l'immigrazione e la prostituzione
01/07 1593623880 La Regione vara il calendario scolastico: lezioni dal 14 settembre, 2 maxi-ponti
01/07 1593620460 La Regione alla sindaca Raggi: sgomberi entro oggi il campo rom di Castel Romano
01/07 1593607680 Sociale: Campidoglio, al via graduale riapertura dei centri anziani a Roma
01/07 1593603960 Musei di Roma aperti a tutti gratuitamente su prenotazione domenica 19
01/07 1593603000 Orari di apertura delle attività commerciali in vigore fino al 31 luglio
01/07 1593599100 Lo pizzicano a uscire da una casa con un bottino rubato, arrestato 25enne
01/07 1593596100 Lo sorprendono alle spalle e gli rubano 120 euro, si cercano gli aggressori
01/07 1593595860 Con un'arma finta minaccia il farmacista e porta via 700 euro, caccia all'uomo
01/07 1593594240 Donna urla e chiede aiuto dal balcone perché l'ex vuole entrare in casa: preso
01/07 1593590580 Non rispetta le norme igieniche nel suo chiosco, disposta la chiusura immediata
01/07 1593590400 Ad Ostia spiagge libere disseminate di siringhe. Raggi: «Episodio inquietante»
01/07 1593590220 Il comandante Antonio Di Maggio si congeda dalla polizia locale di Roma
01/07 1593588300 Tangenziale est: confermato il divieto di transito notturno fino al 31 dicembre

Sport
< <

Eventi

Inchieste
[+] Mostra altri articoli