[X]
  [X]

Intervista a Linda Meleo

Ass. alle Infrastrutture: “Approfittiamo del covid per risistemare le strade”

Linda Meleo,
Assessora capitolina alle Infrastrutture
Linda Meleo, Assessora capitolina alle Infrastrutture

Roma e il coronavirus, un rapporto complicato. Una emergenza sanitaria che rischia di avere forti ripercussioni anche sui lavori pubblici già programmati sul territorio della Capitale d’Italia. A fare il punto della situazione è stata l’assessore alle Infrastrutture di Roma Capitale, Linda Meleo, che a Il Caffè di Roma ha delineato la pianificazione infrastrutturale in città da qui ai prossimi mesi che si prospettano tutt’altro che facili.

Assessore Meleo, questa intervista arriva in un momento nero per Roma, praticamente deserta a causa della emergenza coronavirus. Roma come sta vivendo questi giorni?

“È un momento molto difficile per Roma e per il nostro Paese, contrastare questa emergenza richiede un grandissimo sforzo a cui tutti siamo chiamati a contribuire. Sono certa ne usciremo ma solo seguendo in maniera rigorosa le misure del Governo. Ci sono molte persone che sono in prima linea per fronteggiare l’emergenza, ma per tutti gli altri è obbligatorio stare nelle proprie abitazioni. Dobbiamo stare a casa, anche per aiutare loro”.

Con il traffico di Roma praticamente azzerato, state pensando di “approfittarne” per iniziare, velocizzare o anticipare alcuni lavori stradali già in programma?

“Si, stiamo anticipando alcuni cantieri che si sarebbero dovuti aprire nei prossimi mesi e accelerando quelli in corso. I lavori sulle infrastrutture come strade, ponti e ferrovie, ma anche i lavori legati alle reti dei servizi di pubblica utilità, vista la loro natura strategica non sono sottoposti a blocco. Chiaramente le attività vanno avanti nel pieno rispetto disposizioni governative e delle linee guida emanate dall’ordine degli ingegneri a questo scopo. Ne deriva che le imprese al lavoro hanno stilato nuovi piani operativi per la sicurezza mettendo sul campo tutti i dispositivi per la protezione individuale. La città deve andare avanti, ma nel pieno rispetto dei requisiti di sicurezza per la tutela della salute dei lavoratori e dei cittadini”.

Bandi e avvisi pubblici, questo periodo complicato rischia di causare qualche ritardo amministrativo e burocratico sugli appalti?

“Le procedure legate a bandi e avvisi pubblici vanno avanti. Ci siamo però resi conto che ci sarebbero potute essere delle difficoltà da parte delle imprese a presentare la documentazione necessaria per partecipare alle gare con scadenza imminente considerato che alcune attività specialistiche esterne o sono chiuse o sono in fase riorganizzazione del lavoro a distanza. Per questo abbiamo esteso di 15 giorni il termine di presentazione delle offerte per le gare di prossima scadenza. C’è poi da dire che bisogna già da ora pensare al futuro e a quando la città e il nostro Paese dovranno essere rimessi pienamente in moto. Questo è il motivo per cui stiamo lavorando anche alla chiusura di nuovi progetti di manutenzione che potranno essere presto messi a gara, auspichiamo con procedure semplificate, per dare nuove opportunità al mondo delle imprese e che fungano da traino per una rapida ripartenza”.

Caditoie e tombini, come sta procedendo il suo assessorato?

“Stiamo portando avanti anche queste attività. Quando effettuiamo manutenzioni stradali, siano questa in via ordinaria che in via straordinaria, includiamo sempre anche la riparazione e la disostruzione di caditoie e tombini. A rinforzo di queste attività, fondamentale considerata l’estensione della rete romana di smaltimento acque, abbiamo abbiamo in corso anche un appalto dedicato unicamente alle caditoie per un valore di circa 1 milione di euro e altri due appalti in aggiudicazione per circa 3 milioni di euro”.

Assessore, anche nel momento difficile che Roma sta vivendo con l’emergenza coronavirus, continua il vostro lavoro quotidiano di manutenzione ordinaria su strade, ponti e gallerie della città?

“Si, prosegue, ricordando ancora che tutte le attività in corso devono essere eseguite nel rispetto delle norme sulla sicurezza. Tra i lavori in corso, cito la prima vera manutenzione straordinaria della Galleria Giovanni XXIII in direzione Salaria, anticipata da luglio a oggi. Il cantiere, aperto domenica 15 marzo, va avanti con una chiusura h24 che ci consentirà di terminare tutte le lavorazioni entro il 19 aprile. C’è anche la manutenzione straordinaria di via Aurelia dove abbiamo voluto accelerare proprio in considerazione dell’assenza di traffico e della complessità dell’intervento, che ha previsto anche la rimozioni delle radici dal manto stradale e l’eliminazione di alcune alberature per la gran parte a fine ciclo di vita. Le attività sono completate nel tratto da Circonvallazione Cornelia a Largo Tomaso Perassi in entrambi i sensi di marcia, mentre sono in corso di chiusura le ultime lavorazioni dal km 9+600 al km 8+100 in direzione centro. Prosegue poi velocemente anche l’appalto per la demolizione della Tangenziale Est in prossimità della stazione Tiburtina e a breve partiremo con la realizzazione del progetto di riqualificazione di parte del piazzale Ovest, che sarà ridisegnato con maggiori spazi per la pedonalità, più accessibilità e più verde con la piantumazione di 43 nuove alberature. Sono invece in fase di avvio altri cantieri di peso. Cito a esempio quello per la manutenzione straordinaria di Piazza Venezia e vie limitrofe, che prevede la messa a nuovo del manto in sanpietrini. Un altro cantiere molto importante per la città in partenza è quello per la riqualificazione della via del Mare, nel tratto di competenza di Roma Capitale, un intervento che mancava da molti anni. In ultimo, stiamo accelerando anche le manutenzioni ordinarie delle strade, sia per la parte asfalto, che per il rifacimento segnaletica, in particolare delle strisce pedonali, e per lo sfalcio del verde in prossimità della carreggiata.

ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
01/06 1591029780 Edilizia romana: «Oneri urbanizzazione e costi costruzione differiti al 2021»
01/06 1591029540 Controlli antidroga: carabinieri Roma Cassia arrestano tre persone per spaccio
01/06 1591029540 Atac lascia senza bus le spiagge libere di Castelporziano e Capocotta
01/06 1591029420 Imbarcazione in procinto di affondare salvata dalla Capitaneria di porto
01/06 1591029240 A Roma riaprono su prenotazione dal 3 giugno gli sportelli Tari di Ama
01/06 1591012560 Fattorini per consegne a domicilio: indagini in corso sui rapporti di lavoro
01/06 1591011900 Movida romana e litorale: 7mila controlli della Polizia Locale nel weekend
01/06 1591010700 Ubriaco minaccia la compagna incinta e la figlia minorenne di lei, arrestato
01/06 1591008960 Spaccio di "shaboo" a Trastevere: in manette un filippino, droga sequestrata
01/06 1590997380 Nascondevano cocaina e denaro in un B&B, arrestati due giovani pusher
01/06 1590996660 Roma ottiene dallo Stato 10 milioni per l'Idroscalo: edilizia sociale e ambiente
31/05 1590935520 Dieci positivi e sette decessi tra Roma e provincia: i dati delle Asl
31/05 1590917520 Roma, prorogata la chiusura dei centri sociali per anziani fino al 30 giugno
31/05 1590912780 Residenti segnalano spaccio: la Polizia arriva e arresta due pusher
31/05 1590910200 Tutte le regioni riapriranno dal 3 giugno: lo ha deciso il Governo
30/05 1590861780 'Lime' porta i monopattini elettrici a Roma. Ecco come funziona il noleggio
30/05 1590846060 Due soli nuovi contagi tra Castelli e litorale ma c'è anche una vittima
30/05 1590845520 Dal 2 giugno riaprono gli scavi di Ostia antica: visite solo con mascherine
30/05 1590845280 Tensioni per una manifestazione di estrema destra: forze dell'ordine schierate
30/05 1590836940 Scende sui binari metro e dice di essere stato spinto, ma era ubriaco
30/05 1590829680 Ferisce due addetti alla vigilanza in un centro di accoglienza. Arrestato 21enne
30/05 1590823080 Da martedì riaprono musei civici, Fori e Circo massimo
30/05 1590822180 I consigli comunali a Roma tornano dal vivo: addio alle videoconferenze
30/05 1590822060 In spiaggia a Ostia senza animali né sigarette: l'ordinanza del Campidoglio
29/05 1590766260 Acea, 165 milioni di utili agli azionisti e Tevere 'potabile: sale la protesta

Sport
< <


Inchieste
[+] Mostra altri articoli