[X]
  [X]

Le strutture per l'infanzia si alleano

Appello degli asili privati del Lazio: rischiamo di chiudere definitivamente VIDEO

Gli asili privati del Lazio fanno squadra per sopravvivere. In seguito all’ordinanza di chiusura delle scuole, le rette incassate fino ai primi di marzo, loro unica fonte di sostentamento, hanno permesso a malapena di affrontare quelle che sono le spese fisse per mantenere in piedi la loro attività. Che cosa succederà ad aprile? In una lettera aperta, gran parte delle strutture private per l’infanzia della regione uniscono le forze per evitare la chiusura definitiva.

«Riceviamo lettere e messaggi da parte di genitori che chiedono indietro i soldi versati per la retta di marzo, come se fossimo degli usurai, dato che non eroghiamo servizio e dato che associazioni come il Codacons dichiarano pubblicamente il diritto dei genitori di sospendere i pagamenti e di essere risarciti delle rette scolastiche mettendo a disposizione dei moduli da scaricare (dietro compenso di 2 euro). Quello che ci sta distruggendo è la mancanza di chiarezza, sembra una lotta contro i genitori, invece noi siamo con i genitori, quello che chiediamo sono aiuti dallo Stato per la nostra categoria che rientra nelle attività socialmente utili e che aiuta lo Stato a sopperire alle innumerevoli richieste di posti che non potrebbe garantire per tutti i bambini del territorio.

Siamo perfettamente consapevoli del momento eccezionale che tutto il Paese sta attraversando, ma in questo frangente dobbiamo necessariamente cercare di porre l’attenzione sulle nostre attività.

L’ultimo Decreto Legge “Cura Italia” ha cercato di porre rimedi alla profonda crisi, ma sfortunatamente, non è riuscita a ricomprendere in esso le pur minime salvaguardie alle esigenze vitali del nostro settore».

«Purtroppo lo spostamento delle scadenze fiscali e la possibilità di accedere (all’80%) alla cassa integrazione straordinaria solo per i dipendenti (uniche cose a cui possiamo accedere), sono solo il rinvio del problema, perché la cruda realtà ci mostra che in questo periodo le nostre entrate si sono totalmente azzerate, a fronte di spese fisse correnti. Se non ci saranno interventi a sostegno per noi (che siamo stati i primi a chiudere e saremo gli ultimi ad aprire), al momento della riapertura, la quasi totalità di noi non sarà più in grado di farlo. Saremo stati costretti a chiudere nel frattempo, coinvolgendo in questo dramma le nostre famiglie, quelle dei nostri dipendenti e, con grande dolore, anche quelle sei bimbi iscritti che, se ora hanno difficoltà nel corrispondere le rette, domani avranno difficoltà a trovare i luoghi sicuri e famigliari dove poter lasciare i loro piccoli, per tornare a lavoro. Le famiglie sono state aiutate con il bonus baby sitter, noi invece siamo rimasti abbandonati ad un destino che porta ineluttabilmente al tramonto di ogni sforzo e sacrificio fatto per realizzare le nostre imprese. Imprese che forse saranno piccole per dimensioni ma rappresentano tutta la nostra vita, e quella di migliaia di bambini».

ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
01/06 1591029780 Edilizia romana: «Oneri urbanizzazione e costi costruzione differiti al 2021»
01/06 1591029540 Controlli antidroga: carabinieri Roma Cassia arrestano tre persone per spaccio
01/06 1591029540 Atac lascia senza bus le spiagge libere di Castelporziano e Capocotta
01/06 1591029420 Imbarcazione in procinto di affondare salvata dalla Capitaneria di porto
01/06 1591029240 A Roma riaprono su prenotazione dal 3 giugno gli sportelli Tari di Ama
01/06 1591012560 Fattorini per consegne a domicilio: indagini in corso sui rapporti di lavoro
01/06 1591011900 Movida romana e litorale: 7mila controlli della Polizia Locale nel weekend
01/06 1591010700 Ubriaco minaccia la compagna incinta e la figlia minorenne di lei, arrestato
01/06 1591008960 Spaccio di "shaboo" a Trastevere: in manette un filippino, droga sequestrata
01/06 1590997380 Nascondevano cocaina e denaro in un B&B, arrestati due giovani pusher
01/06 1590996660 Roma ottiene dallo Stato 10 milioni per l'Idroscalo: edilizia sociale e ambiente
31/05 1590935520 Dieci positivi e sette decessi tra Roma e provincia: i dati delle Asl
31/05 1590917520 Roma, prorogata la chiusura dei centri sociali per anziani fino al 30 giugno
31/05 1590912780 Residenti segnalano spaccio: la Polizia arriva e arresta due pusher
31/05 1590910200 Tutte le regioni riapriranno dal 3 giugno: lo ha deciso il Governo
30/05 1590861780 'Lime' porta i monopattini elettrici a Roma. Ecco come funziona il noleggio
30/05 1590846060 Due soli nuovi contagi tra Castelli e litorale ma c'è anche una vittima
30/05 1590845520 Dal 2 giugno riaprono gli scavi di Ostia antica: visite solo con mascherine
30/05 1590845280 Tensioni per una manifestazione di estrema destra: forze dell'ordine schierate
30/05 1590836940 Scende sui binari metro e dice di essere stato spinto, ma era ubriaco
30/05 1590829680 Ferisce due addetti alla vigilanza in un centro di accoglienza. Arrestato 21enne
30/05 1590823080 Da martedì riaprono musei civici, Fori e Circo massimo
30/05 1590822180 I consigli comunali a Roma tornano dal vivo: addio alle videoconferenze
30/05 1590822060 In spiaggia a Ostia senza animali né sigarette: l'ordinanza del Campidoglio
29/05 1590766260 Acea, 165 milioni di utili agli azionisti e Tevere 'potabile: sale la protesta

Sport
< <


Inchieste
[+] Mostra altri articoli