[X]
  [X]

Duri i sindacati

Sanità: poche assunzioni e troppe coop

Alessio D'Amato,
assessore alla Sanità Regione Lazio
Alessio D'Amato, assessore alla Sanità Regione Lazio

Passati i tempi bui del commissariamento, la Regione Lazio sta spingendo affinché le Aziende sanitarie assumano infermieri, ma gli affari delle coop continuano ad andare avanti. Nonostante le migliaia di partecipanti al cosiddetto concorsone del Sant'Andrea - bandito nel 2018 e svolto lo scorso anno - siano ancora in attesa di una chiamata: negli ospedali sembrano infatti preferire sempre l'esternalizzazione dei servizi, affidando l'appalto per l'assistenza infermieristica alle cooperative. L'ultimo caso in ordine di tempo, quello del Policlinico Umberto I e dell'Asl Roma 2 per l'ospedale Sandro Pertini, su cui ora stanno dando battaglia i sindacati. Tutto nonostante esternalizzare costi di più e faccia guadagnare meno i lavoratori.

LE SPERANZE

A dicembre, approvata la graduatoria del concorsone, l'assessore regionale alla sanità, Alessio D'Amato, dichiarò che i vincitori erano 258, assunti con un contratto a tempo indeterminato, ma che erano stati dichiarati idonei e in graduatoria un totale di 7.472 infermieri. Per gli altri l'assessore specificò quindi che sarebbero stati utilizzati nel triennio "per colmare i fabbisogni delle Asl e aziende ospedaliere regionali". Una grande speranza per circa 7.500 lavoratori sui 29mila che si erano sottoposti alla prova. "Torniamo a fare i concorsi pubblici per migliorare la qualità dei servizi e dare certezze lavorative al personale sanitario del Lazio”, aggiunse D'Amato. E anche in questo mese la Regione è tornata a invitare le aziende sanitarie ad attingere agli idonei del concorsone per le assunzioni, inviando una nota specifica ai manager ospedalieri. Ma non sta andando così.

IL SOLITO SISTEMA

Chi si è sottoposto alla prova con successo continua a restare a casa e gli ospedali fanno ricorso alle coop. Il Policlinico Umbero I e l’Asl Roma 2 per il Pertini hanno appunto bandito gare rispettivamente da 48 milioni e mezzo e quasi 10 milioni di euro per farsi inviare infermieri dalle cooperative. Del resto Asl e aziende ospedaliere sono autonome e la direttiva regionale non è vincolante. All’Umberto I sono anni che il servizio infermieristico è appaltato alla cooperativa Osa, che adesso è in proroga. Si va avanti così nonostante, secondo i calcoli fatti dai sindacati, alle cooperative vanno per ogni infermiere 34 euro l’ora, mentre gli interni costano alle aziende circa 29 euro. E la situazione è svantaggiosa anche per i lavoratori: tra i 14 e i 17 euro l'ora a quelli delle coop e 21 agli interni. L'Usb ha chiesto la “sospensione immediata” delle gare di appalto dell'Umberto I e del Pertini e di trovare delle “soluzioni alternative" anche per garantire un posto di lavoro agli infermieri precari che lavorano con le cooperative. "Il precariato deve essere superato”, sostengono dal sindacato.  "Le aziende sanitarie invece di assumere gli infermieri idonei al concorso - specificano dall'Unione sindacale di base - appaltano ai privati i servizi, alimentando di fatto la “concorrenza” tra lavoratori/trici idonei al concorso pubblico che aspirano all'assunzione, e lavoratori/trici in appalto precari". Una guerra tra poveri insomma. Tale da spingere l'Usb a chiedere alla Regione Lazio "di farsi carico e garante della programmazione dell'assunzione dei circa 7.000 infermieri idonei del concorso pubblico del Sant'Andrea". Una battaglia, per il sindacato, "nell'interesse dei cittadini e dei lavoratori tutti" da vincere contro "gli interessi e le connivenze, più o meno occulti, di pochi".

LE RASSICURAZIONI

Davanti a tale situazione l'assessore D'Amato ha cercato quindi di correre ai ripari, sostenendo che il 12 febbraio ha autorizzato le aziende sanitarie a utilizzare la graduatoria dell’Azienda Sant’Andrea per i 258 vincitori e per ulteriori 782 idonei, per un totale di 1.040 unità infermieristiche. "Questo intervento - ha aggiunto - rientra nelle nuove politiche delle risorse umane, che ha visto nell’ultimo anno la stipula di 2.869 nuovi contratti a tempo indeterminato di cui 1.012 per infermieri. Per la prima volta il numero dei nuovi contratti a tempo indeterminato supera il numero dei cessati per pensionamenti". Ma non cambia il fatto che gli idonei al concorsone siano ancora in cerca di un'occupazione e negli ospedali continuino a fare affari le cooperative utilizzando i precari. 

ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
09:16 1585725360 4.500 mascherine a dipendenti e assistenti sociali dei 15 municipi di Roma
09:04 1585724640 73 croceristi indonesiani in isolamento in hotel: non possono ripartire
08:56 1585724160 Coronavirus, a Roma parte il bando per assegnare i fondi per la spesa alimentare
08:33 1585722780 Nel minimarket mascherine irregolari e a un prezzo maggiorato: due denunce
08:20 1585722000 Farmaci pediatrici e pannolini a casa: protocollo per la provincia di Roma
08:10 1585721400 Coronavirus, Viminale: sì a passeggiate vicino a casa genitore-figli
31/03 1585673100 Epidemia: «Possiamo ben sperare». L'infettivologo spiega i dati (e le sviste)
31/03 1585669320 Coronavirus, lo studio londinese: il 9,8% degli italiani lo ha già contratto
31/03 1585667340 Sanificate 650 strade e 260 aree esterne a ospedali, commissariati e caserme
31/03 1585665180 Coronavirus, Roma e Provincia: salgono a 117 i nuovi contagiati, oggi 6 decessi
31/03 1585664280 E-mail per rimborsi fiscali? Attenzione alle truffe: vogliono solo i dati
31/03 1585664160 Agenzia delle Entrate: "Gira una e-mail su falsi rimborsi fiscali, cancellatela"
31/03 1585661280 Anche nel Lazio stop al pagamento del bollo auto: il termine slitta al 30 giugno
31/03 1585659720 Monitoraggio di chi ha sintomi dagli alberghi: l'annuncio della Regione
31/03 1585657140 “Aiutiamoci a casa nostra”, arriva il portale del Municipio I
31/03 1585657080 Spesa a domicilio: accordo con supermercati per anziani e chi ha patologie
31/03 1585656720 Roma partecipa alla giornata di ricordo delle vittime del coronavirus in Italia
31/03 1585656120 Al via la sanificazione delle strade di Roma: ospedali, centro e periferie
31/03 1585653660 Minaccia la ex lanciandole una bottiglia molotov sul balcone, ora a Regina Coeli
31/03 1585653540 Pontina: presidio per il controllo delle auto in transito. Svincoli obbligatori
31/03 1585652640 Riapre il mercato dei fiori e delle piante di via Trionfale. Ecco quando
31/03 1585651560 Vendeva mascherine in tessuto non conformi a 9,99 euro l'una. Denunciato
31/03 1585651320 Coronavirus, attiva autoambulanza dedicata all'assistenza degli animali
31/03 1585649820 Coronavirus, Confcommercio Roma: "Grande sofferenza, ma seguiamo le indicazioni"
31/03 1585649520 Pacchi e buoni spesa: ai Municipi di Roma 7 milioni in arrivo dalla Regione

Sport


Inchieste
[+] Mostra altri articoli