[X]
  [X]

300 milioni di euro

Metro C, stanno per ripartire le talpe: obiettivo piazza Venezia

<
>
Pietro Calabrese,assessore alla Mobilità
Pietro Calabrese,assessore alla Mobilità
Enrico Stefàno, presidente commissione Trasporti
Enrico Stefàno, presidente commissione Trasporti

Shira e Filippa si apprestano a riaccendere i motori. Dopo un lungo stop, le super talpe scavatrici della metro C, attualmente ferme sotto i Fori Imperiali e fino a un paio di mesi fa a rischio interramento definitivo, potranno completare i 190 metri di galleria che mancano per arrivare a Piazza Venezia. Portando così a termine la cosiddetta ‘sub-tratta T3’ Fori Imperiali-Venezia. È infatti atteso entro fine febbraio lo sblocco dei fondi da parte del Comitato interministeriale per la programmazione economica (Cipe), costola del Ministero dello Sviluppo Economico. È quanto emerso dall’audizione di Atac e Roma Metropolitane nel corso della seduta della commissione capitolina Mobilità del 7 febbraio. Un effetto domino innescato dall’avanzamento del progetto per la stazione metro di Piazza Venezia. A maggio verranno infatti presentate le carte progettuali al Ministero infrastrutture e Trasporti. «In questo modo otterremo i finanziamenti per realizzare l’opera», ha esultato sui social Virginia Raggi. Ma non è finita. Prosegue nel frattempo la revisione del progetto per la tratta successiva, la T2 Venezia-Clodio.

DIREZIONE PIAZZA VENEZIA

Insomma, una seduta di commissione bella fitta di punti in discussione quella presieduta dal 5stelle Enrico Stefàno. E a cui ha partecipato anche l’assessore alla Mobilità, Pietro Calabrese. Ma partiamo dalla sub-tratta Fori Imperiali-Venezia. «Stiamo aspettando che il Cipe e la Corte dei Conti verifichino la regolarità contabile del finanziamento», ha annunciato il responsabile di progetto Andrea Sciotti, tecnico di Roma Metropolitane, la società del Comune di Roma incaricata della progettazione di nuove linee metro. «Una volta pubblicata in Gazzetta Ufficiale la delibera del Cipe, - ha precisato – si sbloccheranno i fondi e le escavatrici potranno ripartire». Stiamo parlando di circa 9 milioni di euro. Per i lavori ci vorranno circa cinquanta giorni. Si spera, dunque, di concludere in primavera. Ma sui 2,8 km della tratta T3, che va invece da San Giovanni a Colosseo/Fori imperiali, bisogna prima terminare i cantieri per le stazioni Amba Aradam e Fori Imperiali, quest’ultima nodo di interscambio con la linea B. Si parla del 2023, con due anni di ritardo rispetto a quanto preventivato nel cronoprogramma stilato ai tempi di Ignazio Marino.

LA STAZIONE-MUSEO

Una volta arrivati a Piazza Venezia, sarà il turno della stazione. Che, ha detto il presidente di commissione Stefàno, «sarà il primo tassello nel percorso che porterà alla pedonalizzazione della piazza». Il progetto della stazione Venezia è in corso di revisione. La versione definitiva era stata presentata nel 2014 dal Consorzio MetroC, il ‘general contractor’ a cui è stata affidata la realizzazione della terza linea metro della Capitale. Ma i reperti archeologici presenti nell’area e un costo di esecuzione troppo oneroso, abbinati all’incertezza sulla copertura economica, hanno relegato al palo il progetto. Bloccando, di fatto, anche il completamento delle due gallerie fino a Piazza Venezia. Un paio di mesi fa la schiarita e la promessa di finanziamento da parte del Cipe, che dopo l’ok del Mit sulla proposta dovrebbe stanziare un contributo di 300 milioni di euro, a cui il Comune dovrebbe aggiungerne quasi 200 pescati da un vecchio finanziamento. «Stiamo portando avanti i carotaggi per completare la mappatura dei reperti archeologici, necessaria alla messa a punto del progetto», ha detto l’ing Sciotti. A due passi dall’Altare della Patria sorgerà una stazione-museo come quelle di San Giovanni, già operativa da un anno e mezzo, e della fermata Amba Aradam. «Un anello di congiunzione tra passato e futuro», ha commentato Stefano. «La stazione Venezia è il crocevia rispetto a tutte le decisioni che segneranno il proseguimento dei lavori», ha invece dichiarato l’assessore Calabrese. Difficile, tuttavia, pronosticare una data per il taglio del nastro.

TRATTA FINO A CLODIO: SÌ ALLE MODIFICHE

Dalla tratta T3 alla successiva T2. Ossia, quella che partirebbe da Piazza Venezia giungendo tra viale Mazzini e Piazzale Clodio. Anche qui si parla di una revisione del progetto, già affidata a Roma metropolitane. «La nostra proposta – ha ricordato Stefàno – è quella di far arrivare la tratta direttamente alla Farnesina». Quest’ultima, oltre ad essere uno dei due terminal dell’intera linea, era anche il punto d’arrivo dell’ultima tratta, la T1 Clodio-Farnesina, che verrebbe di fatto inglobata nella T2. Nel mezzo almeno tre stazioni. La prima sarà quella di Chiesa Nuova, per cui – ha dichiarato il responsabile del procedimento – «abbiamo già definito con la Soprintendenza un programma per le indagini archeologiche».

ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
15:14 1585574040 Progetto Strade Nuove, al via la manutenzione di via Galeazzo Alessi
14:46 1585572360 1500 mascherine donate al Municipio I dall'Ass. Qiaoai dei Cinesi in Italia
14:38 1585571880 I risparmi dei buoni pasto non utilizzati a favore di iniziative di solidarietà
14:27 1585571220 Villa Paolina, ex convento, potrebbe diventare un condominio
14:20 1585570800 Il Coronavirus non ferma i cantieri del Centro di Roma
13:10 1585566600 Abbonamento treno non utilizzato per il coronavirus: c'è il diritto al rimborso
13:04 1585566240 Ecco il nuovo modulo per chiedere la sospensione dei mutui prima casa
12:46 1585565160 Coronavirus: calano nuovi casi a Roma e provincia. Picco superato
12:46 1585565160 Campidoglio, inizia la distribuzione di 20 mila mascherine
12:21 1585563660 Dal 1 aprile si può fare domanda per il bonus di 600 € (anche i professionisti)
12:15 1585563300 Stadio della Roma, Campidoglio in pressing sul Gruppo Parnasi
11:57 1585562220 Anziana sola in casa, non mangiava da giorni: chiede aiuto ai Carabinieri
11:38 1585561080 Ass. alle Infrastrutture: “Approfittiamo del covid per risistemare le strade”
11:20 1585560000 Denunciati gestori di due minimarket che vendevano mascherine non conformi
11:13 1585559580 Coronavirus, al via misure per prendersi cura anche dei senza fissa dimora
10:35 1585557300 Cosa manca di più ai romani e cosa stanno apprezzando? Vita in quarantena a Roma
10:05 1585555500 Dal Governo Conte a Roma oltre 15 milioni per buoni spesa e pacchi alimentari
10:02 1585555320 Appello degli asili privati del Lazio: rischiamo di chiudere definitivamente
10:02 1585555320 Due medici e due infermieri del Carcere di Rebibbia positivi al coronavirus
09:57 1585555020 Medici verso gli ospedali del nord in difficoltà: numeri record nel Lazio
09:49 1585554540 La Regione lancia 'Ticket Veloce', 8 milioni di € per la spesa dei romani poveri
09:45 1585554300 Coronavirus, anche in casa Raggi si fa la pizza: “Daje Roma”
09:38 1585553880 Coronavirus, il Papa celebrerà i riti di Pasqua senza ‘pubblico’
09:28 1585553280 Ibuprofene peggiora il Covid 19? Fake news smontata dall'Agenzia del farmaco
09:20 1585552800 Ville e Parchi di Roma, il Servizio Giardini a lavoro per la manutenzione

Sport


Inchieste
[+] Mostra altri articoli