[X]
  [X]

presentato il concorso promosso dal I

Iniziato il percorso per riqualificare Testaccio

<
>
Sabrina Alfonsi e Luca Montuori.
La Presidente del Municipio I 
e l'Assessore Capitolino all'Urbanisitca nel corso della presentazione
Sabrina Alfonsi e Luca Montuori. La Presidente del Municipio I e l'Assessore Capitolino all'Urbanisitca nel corso della presentazione

Con la presentazione da parte della minisindaca Sabrina Alfonsi e dell’assessore capitolino all’Urbanistica Luca Montuori, è iniziato il percorso che porterà alla riqualificazione del quartiere Testaccio. Stiamo parlando del concorso di progettazione per il progetto pubblico unitario dell’area compresa tra via Marmorata, via Galvani, via N. Zabaglia e via Caio Cestio ed il progetto definitivo del sub-ambito di via Paolo Caselli per artigianato di servizio e studi d’artista. Il Municipio I ha promosso il concorso in collaborazione con l’Assessorato all’Urbanistica di Roma Capitale e l’Ordine degli Architetti Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori di Roma e Provincia, in attuazione al protocollo d’Intesa siglato tra l'ordine professionale e Roma Capitale.  

L’obiettivo

È quello di migliorare la qualità dei luoghi e dell’ambiente urbano favorendo il recupero e l’uso degli spazi pubblici in un distretto del territorio centrale della città, compreso tra il Rione Testaccio e l’area archeologica della Piramide Cestia.

Le linee guida

Alla progettazione elaborata dal municipio, in sintesi, prevedono per l’intero isolato la redazione di un progetto pubblico unitario finalizzato al riordino funzionale e ambientale dei luoghi, attraverso la pianificazione delle strutture di connessione, zone verdi, spazi pubblici, spazi espositivi e percorsi, oltre al riordino delle aree pertinenziali e dei cortili degli istituti scolastici i cui fronti si sviluppano su via Zabaglia e via Galvani. Tutto questo attraverso un nuovo assetto che conferisca al complesso degli edifici il ruolo di Campus Scolastico, anche in previsione di un nuovo polo per lo sport e il tempo libero nell’area dell’ex Campo Testaccio. Per il sub ambito di via Caselli e le aree limitrofe, è prevista la redazione dello studio di fattibilità finalizzato al progetto definitivo, in coerenza con il progetto pubblico unitario. I volumi in muratura e le strutture realizzate dai privati nel corso degli anni senza alcun titolo edificatorio e che non possono essere oggetto di recupero, dovranno essere demoliti e sostituiti con nuove strutture destinate ad ospitare attività artigianali e attività artistiche, con laboratori e foresterie annesse ai quali associare spazi di uso collettivo destinati ad attività comuni tra artisti e studenti.

La rigenerazione urbana

“Il concorso di progettazione – ha dichiarato l’assessore Montuoti –  non può che essere lo strumento imprescindibile per identificare le migliori proposte progettuali all’interno di politiche di rigenerazione urbana che vogliono promuovere la cultura architettonica all’interno del contesto pubblico attraverso i principi di trasparenza e confronto. In questa direzione si inserisce il Protocollo d’Intesa sottoscritto insieme al Consiglio Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori (CNAPPC) e all'Ordine degli Architetti Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori di Roma e Provincia (OAR) e lo stanziamento di importanti somme nel bilancio di quest'anno per nuovi concorsi di progettazione, per rafforzare una politica che da subito ha favorito tutte le possibili forme di collaborazione per riportare la qualità dei progetti al centro delle trasformazioni”. “La situazione di compromissione dell’area di Testaccio oggetto del Concorso – ha aggiunto la Presidente del Municipio I Sabrina Alfonsi – è nota da anni e rappresenta una vera e propria ferita per la Città Storica. Noi crediamo in una progettazione partecipata e condivisa con i cittadini: per questo motivo abbiamo voluto coinvolgere le associazioni territoriali, i residenti, gli artisti e artigiani del borghetto di via Caselli e tutti i cittadini interessati, per spiegare loro quali aree comprenderà il bando e per recepire le loro istanze per rigenerare la città, i luoghi e gli spazi condividendone i passi”. 

ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
18:03 1581872580 Salvate il centro Lucha y Siesta
16:00 1581865200 La Rustica vuole essere tutta del Municipio V
13:00 1581854400 La Villa dei Casamonica diventa la casa dell’autismo
10:29 1581845340 Colti mentre cercano di forzare la saracinesca di un negozio, arrestati
10:00 1581843600 Segregata in casa da 6 mesi per il montascale rotto
08:00 1581836400 Antonio De Santis: “Lavoriamo per cambiare culturalmente la Capitale”
06:00 1581829200 L’Istituto Comprensivo Rosmini ricorda la Grande Guerra
15/02 1581788040 Metro, scale mobili in panne a Furio Camillo
15/02 1581778800 Punti Roma Facile, nuovo centro ad Ottavia
15/02 1581768000 Chiusa l’area giochi del parco ripulita dai cittadini
15/02 1581764400 Sindaca Raggi e Assessore Meleo in soccorso dei cinesi di Roma
15/02 1581757380 A tutta velocità sul Raccordo con l'auto imbottita di 60 kg di droga: arrestato
15/02 1581757200 Nelle scuole della Balduina il cibo non si butta
15/02 1581750000 Tartaruga Ohana, sospeso lo sfratto
15/02 1581742800 Raggi: “Via le mele marce dalla Municipale”
14/02 1581692400 Prima Porta, sul rischio idraulico il XV è compatto
14/02 1581681600 Si “allarga” il Parco delle Valli a Conca d’Oro
14/02 1581678060 Eugenio Patanè :“Calenda sindaco di Roma? Ipotesi di discussione seria”
14/02 1581673800 Pax mafiosa per scongiurare guerra tra clan. Arrestati avvocato e un Casamonica
14/02 1581670800 Tiburtino 3°, quei lavori (mai iniziati) alle case Ater
14/02 1581663600 Parco Carlo Felice, “Raggi chieda scusa”
14/02 1581656400 I 3 nodi che il M5S non scioglie: rifiuti, porta a porta e la presenza di Ama
13/02 1581613200 Amministratore della fiera di Roma: “Siamo il turbo dell’economia di Roma”
13/02 1581607200 Ricercata in tutto il mondo per l'omicidio del marito, viene scovata a Roma
13/02 1581606000 Iniziato il percorso per riqualificare Testaccio

Atac mette in vendita un suo stabile

Salvate il centro Lucha y Siesta

Atac mette in vendita un suo stabile

«Lucha y Siesta è un caleidoscopio di attività, è una casa rifugio, un centro antiviolenza, una casa di...


Sport
< <

Eventi

Inchieste
[+] Mostra altri articoli