[X]
  [X]

Rinviata la prima seduta

Il bilancio del Municipio 2, c'è la maggioranza ma non il numero legale

La maggioranza c'è. Ma non il numero legale. Accade in Municipio II, dove alla prima convocazione del voto sul bilancio la maggioranza è andata sotto. Con la facile conseguenza di veder rinviata la discussione, per la gioia delle opposizioni che si sono scatenate. “La Giunta guidata dalla Presidente del PD, Francesca Del Bello, è ormai arrivata al capolinea del suo governo territoriale, vittima dei regolamenti di conto tra le opposte fazioni che compongono quella che fu la maggioranza - tuonano il capogruppo locale di FdI Holljwer Paolo e l'omologo della Lega Andrea Signorini -. La caduta del numero legale per far svolgere il Consiglio in cui si doveva discutere la proposta di bilancio inviata dal Campidoglio è una palese sfiducia alla Presidente”. “Respingo tutte le accuse, l'opposizione fa il suo lavoro ma si tratta di polemiche infondate - risponde la minisindaca Francesca Del Bello dalle pagine de Il Caffè -. Il bilancio è stato approvato il giorno dopo, con nove ore di consiglio e attraverso una discussione lunga e articolata. Se la maggioranza fosse debole come insinuano dalle opposizioni, certo non avremmo avuto modo di sostenere un confronto così lungo e proficuo”. Non è debole, ma va comunque sotto. “Quando è caduto il numero legale - prosegue Del Bello - è accaduto semplicemente perché alcuni consiglieri erano fuori per ragionare su un emendamento che avremmo presentato. Erano nella sala accanto e non hanno sentito la chiamata, tutto qui. Sono situazioni che, a volte, si verificano. Quella sul bilancio è stata una discussione importante per noi, alla quale abbiamo dato spazio e rilievo. I fatti lo dimostrano”. Le cose, però, non sono andate proprio così per i capigruppo di Fdi e Lega, secondo i quali “con uno stratagemma la Lista Civica e Radicali fa allontanare un gruppo di consiglieri Pd per provocare il rinvio della seduta. La lotta intestina che da mesi paralizza l’amministrazione municipale - aggiungono Paolo e Signorini -, scaturita dalla rimozione dell’ex assessore Alemanni, è ormai arrivata al culmine”. E proprio Andrea Alemanni, chiamato in causa, commenta alla redazione de Il Caffè: “Nulla di nuovo. Purtroppo la Del Bello ha fatto tutto da sola. Certificando la conclamata incapacità di governare una maggioranza, rompendo le regole di una comunità come quella del Partito Democratico. Impedire a chi è stato eletto democraticamente, nel tuo partito, di esercitare il suo ruolo è quanto di più scorretto possa esistere. Ha ucciso le regole che la nostra comunità si è sempre data. Se poi lo fai con il primo degli eletti dai ancora di più il segnale di debolezza nella leadership. Aggiungi a questo che due giorni dopo avermi sollevato, come vicepresidente vicario dell'aula è stato votato un esponente di Fdi anche con i voti del Pd. Al posto di un alleato di maggioranza. Vuol dire che non sei in grado di governare l'aula”. “Questo è l'unico dei quattro municipi a guida Pd dove ci sono dei problemi. Se hai una maggioranza così schiacciante e non voti il bilancio in prima convocazione devi riflettere sul perché non sei in grado. È un deficit strutturale e di inadeguatezza. Ha fatto tutto da sola purtroppo. Dal punto di vista politico - conclude l'attuale presidente Pd Lazio -, è ovvio che tra un anno e mezzo il partito farà tutte le valutazioni del caso”. Sta di fatto che, pur con una maggioranza di diciassette eletti, la presidente deve fare i conti con un'opposizione che non arriva solo da destra. E, se i numeri sono dalla sua parte, non è detto che lo siano anche i suoi consiglieri.

ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
16:38 1579621080 Laurentina, durante un furto tenta di smurare una cassaforte
12:00 1579604400 La Raggi si deve scontrare con i giudici sulla nomina di Marra e affaire stadio
11:55 1579604100 Con false segnalazioni al 112 tormentava il figlio e l'ex compagna
11:49 1579603740 Minacciano il conducente e bloccano la ripartenza del bus, denunciati
10:00 1579597200 Partenza nel caos per il nuovo appalto mense
10:00 1579597200 Parco Nemorense, c’è il progetto ma i lavori non partono
06:00 1579582800 Ambulanze: cambia tutto, anzi (ancora) no
20/01 1579539600 Municipio I, 350mila euro per la manutenzione dei marciapiedi
20/01 1579536000 Spostati alcuni ambulanti, si arriva alle botte per protesta
20/01 1579532700 D'Amato al Campus Bio-medico per la fine dei lavori per il Pronto Soccorso
20/01 1579527300 Entra nella Asl e pretende una dose di metadone superiore a quella prevista
20/01 1579525680 Ostiense, chiusi ristoranti per irregolarità igieniche e amministrative
20/01 1579518000 Ombre sulla vendita di 5mila case popolari dell’Ater di Roma
20/01 1579514400 Quel commissariamento infinito delle Ater del Lazio
20/01 1579503600 Municipio I, successo per i centri ricreativi invernali
19/01 1579453200 Via Maes, i commercianti lanciano l’allarme
19/01 1579449600 Piazza Venezia, si accelera per la Metro C
19/01 1579446000 Via IV Novembre dice addio ai sampietrini
19/01 1579435200 Campo Testaccio, passi avanti per la riqualificazione
19/01 1579426800 Arrestati due iraniani per aver concorso in un furto nel centro commerciale
19/01 1579426560 Oggi 19 gennaio parte la prima domenica ecologica: tutte le informazioni
19/01 1579426320 Minacce al padre: "Ti ammazzo ti metto la macchina a fuoco": arrestato
19/01 1579426260 Rientra a casa ubriaco e aggredisce il padre: arrestato un 22enne
19/01 1579424400 Incendiata la casa Protostorica, Giovanni Caudo: “ora si intervenga”
19/01 1579417200 Stadio della Roma, progetto ancora in stallo

Sport


Inchieste
[+] Mostra altri articoli