[X]
  [X]

Il municipio ha le armi per difendersi

Marino 2, il Comune rischia di fallire. I costruttori pretendono 281 mln di €

<
>
Carlo Colizza - Sindaco di Marino
Carlo Colizza - Sindaco di Marino
Marco Cacciatore - Padrè politico dell'ampliamento del Parco dell'Appia Antica
Marco Cacciatore - Padrè politico dell'ampliamento del Parco dell'Appia Antica

L’affaire Marino 2 si è trasformato in una partita a scacchi giudiziaria che rischia di portare il Municipio sull’orlo del fallimento. Parliamo della lottizzazione edilizia che vari costruttori vorrebbero realizzare in località Divino Amore, ai piedi dei Colli Albani, al confine con Roma. 15mila nuovi abitanti e circa un milione di metri cubi di cemento su area verde e in parte vincolata. Sulla zona interessata dal Piano edilizio insiste, da ottobre 2018, anche il Parco dell’Appia Antica che è stato esteso per salvare dalle ruspe quel pezzo ancora intonso di Agro romano. 
L’ampliamento però non sarebbe corretto dal punto di vista formale. Ne sono convinti i giudici amministrativi del Tar del Lazio che nei giorni hanno sospeso il giudizio amministrativo, rinviato le carte alla Suprema Corte Costituzionale. Ma anche il Tar ha pure informato della vicenda il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, e i Presidenti di Camera e Senato, Roberto Fico ed Elisabetta Casellati. L’intera vicenda è stata rivelata in esclusiva dal Caffè dei Castelli Romani.

LE TRE SENTENZE DEL TAR
Ma ritorniamo sul punto giudiziario. Tra il 19 e il 22 novembre scorsi, il Tar laziale ha pubblicato tre sentenze con le quali boccia tutti i tentativi della Giunta Colizza di stoppare la lottizzazione. L'Amministrazione pentastellata, difatti, tra febbraio e agosto 2018 aveva votato varie delibere di Giunta e di Consiglio per sospendere l’intero Piano edilizio. Dopo le delibere sono arrivati anche i conseguenti atti dell’ufficio tecnico comunale. In buona  sostanza, per i giudici del Tar tutte le decisioni adottate dalla Giunta, dal Consiglio comunale e dall’Ufficio tecnico marinese sono illegittime.

SPALLATA DEI COSTRUTTORI A REGIONE ED ENTE PARCO
I costruttori, tra l’altro, non hanno dichiarato guerra solo al Comune di Marino, ma anche alla Regione Lazio ed all’Ente Parco dell’Appia Antica. Entrambi gli enti si sono costituiti in giudizio al Tar per difendersi. La Regione ha sostenuto in particolare “che nessuna responsabilità è ascrivibile (nei suoi confronti, ndr) in merito alla richiesta di risarcimento danni formulata dalla parte ricorrente”. Il risarcimento chiesto alla Regione ammonta a oltre 45 milioni di euro. L’Ente Parco ha presentato in giudizio una dettagliata relazione tecnica. Resta il fatto che, al netto della forse flebile difesa in giudizio degli Enti, i giudici per il momento hanno dato ragione ai costruttori. Nei ricorsi si chiedono complessivamenti quasi 281 milioni di euro al Comune di Marino: circa 7 volte le entrate comunali di un intero anno. 

GLI ENTI PUBBLICI POSSONO DIFENDERSI
Il Comune di Marino, come anzidetto, rischia di fallire economicamente, schiacciato dai cospicui risarcimenti e indennizzi cospicue richieste avanzate dai promotori del Piano edilizio stanno promuovendo contro l’ente: Consorzio Ecovillage, Dea Capital Real Estate, le società  Cristina srl, La Mole Due srl. Ma tutte le Amministrazioni pubbliche chiamate in giudizio, Comune di Marino, Regione Lazio, Ente Parco dell’Appia Antica, oltre al Ministero dei Beni Culturali e Turismo, potrebbero utilizzare varie armi per difendersi sui vari fronti di scontro: giudiziario, economico, politico e istituzionale. Lo faranno? Lo abbiamo chiesto ai diretti interessati. Speriamo ci rispondano presto. 


Le domande per Ministro, Assessore e Sindaco di Marino
Ricorrerete al Consiglio di Stato contro le tre sentenze del Tar del Lazio che hanno sospeso il giudizio sulla lottizzazione nota come “Marino 2” e chiamato in causa la Corte Costituzionale? Sia in caso negativo che positivo, per quali ragioni? Il vincolo del Mibact che dallo scorso 16 settembre tutela i comuni di Marino, Castel Gandolfo e Albano non è ancora perfezionato, ma in itinere? Le norme di salvaguardia previste dalla legge istitutiva del vincolo sono in grado, sin da ora, di bloccare ogni pretesa edificatoria sull’area di Marino 2: le farete valere qualora necessario? Sia in caso negativo che positivo, per quali ragioni? Queste domande Il Caffè ha inviato al Ministro dei Beni Culturali, Dario Franceschini; all’assessore regionale all’Urbanistica, Massimiliano Valeriani, e al sindaco di Marino, Colizza. 


Conte contro il Parco dell’Appia Antica
Il premier Conte ha chiesto alla Corte Costituzionale di verificare se l’ampliamento del Parco dell’Appia Antica deciso dalla Regione Lazio ad otttobre 2018 è legittimo. “Dubbi sulla costituzionalità della legge regionale che amplia l’area verde – scrivono i giudici nelle sentenze su Marino 2 -  sono stati già sottoposti al vaglio di costituzionalità a mezzo ricorso (…) della Presidenza del Consiglio (…) il 28 dicembre 2018”. 


 

ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
16:38 1579621080 Laurentina, durante un furto tenta di smurare una cassaforte
12:00 1579604400 La Raggi si deve scontrare con i giudici sulla nomina di Marra e affaire stadio
11:55 1579604100 Con false segnalazioni al 112 tormentava il figlio e l'ex compagna
11:49 1579603740 Minacciano il conducente e bloccano la ripartenza del bus, denunciati
10:00 1579597200 Parco Nemorense, c’è il progetto ma i lavori non partono
10:00 1579597200 Partenza nel caos per il nuovo appalto mense
06:00 1579582800 Ambulanze: cambia tutto, anzi (ancora) no
20/01 1579539600 Municipio I, 350mila euro per la manutenzione dei marciapiedi
20/01 1579536000 Spostati alcuni ambulanti, si arriva alle botte per protesta
20/01 1579532700 D'Amato al Campus Bio-medico per la fine dei lavori per il Pronto Soccorso
20/01 1579527300 Entra nella Asl e pretende una dose di metadone superiore a quella prevista
20/01 1579525680 Ostiense, chiusi ristoranti per irregolarità igieniche e amministrative
20/01 1579518000 Ombre sulla vendita di 5mila case popolari dell’Ater di Roma
20/01 1579514400 Quel commissariamento infinito delle Ater del Lazio
20/01 1579503600 Municipio I, successo per i centri ricreativi invernali
19/01 1579453200 Via Maes, i commercianti lanciano l’allarme
19/01 1579449600 Piazza Venezia, si accelera per la Metro C
19/01 1579446000 Via IV Novembre dice addio ai sampietrini
19/01 1579435200 Campo Testaccio, passi avanti per la riqualificazione
19/01 1579426800 Arrestati due iraniani per aver concorso in un furto nel centro commerciale
19/01 1579426560 Oggi 19 gennaio parte la prima domenica ecologica: tutte le informazioni
19/01 1579426320 Minacce al padre: "Ti ammazzo ti metto la macchina a fuoco": arrestato
19/01 1579426260 Rientra a casa ubriaco e aggredisce il padre: arrestato un 22enne
19/01 1579424400 Incendiata la casa Protostorica, Giovanni Caudo: “ora si intervenga”
19/01 1579417200 Stadio della Roma, progetto ancora in stallo

Sport
< <


Inchieste
[+] Mostra altri articoli