[X]
  [X]

Atac ha cancellato 22 treni extraurbani

Ferrovia Roma Nord, situazione al collasso. Protesta a Piazza del Popolo

La tratta extraurbana della ferrovia regionale che collega Roma a Viterbo dalla scorsa estate è diventata un miraggio per il numeroso popolo dei pendolari di Roma Nord, proveniente dalla provincia di Viterbo, da sempre alle prese con treni in ritardo e vagoni zeppi come carri bestiame. Negli ultimi mesi lo scenario degli spostamenti extraurbani è andato anzi peggiorando con il passaggio della vigilanza sulla sicurezza delle linee ferroviarie regionali isolate e di quelle ex concesse dall’USTIF all’Agenzia Nazionale Sicurezza Ferroviaria (ANSF),  lo scorso primo luglio  (ai sensi del DL 148/2017). Le direttive dell’Agenzia del Ministero dei Trasporti infatti  hanno avuto pesanti ripercussioni sulla circolazione ferroviaria di questa linea che non è stata adeguata dal gestore Atac SpA e della Regione Lazio agli standard europei in materia di sicurezza e tecnologia:  riduzione della velocità massima di andamento, battuta d'arresto su tutti gli attraversamenti, soppressione degli incroci, sistemi di blocco automatico,  manutenzione degli impianti di sicurezza e segnalamento. Perciò Atac ha dovuto cancellare 22 treni extraurbani, sostituiti con bus  che, considerato il traffico e il numero insufficiente di vetture, non riescono a soddisfare le richieste dei pendolari.  

La protesta

Esasperati, 200 cittadini riuniti sotto le sigle del comitato di pendolari della Roma Nord e di Roma Ostia Lido e di associazioni come TrasportiAmo, hanno manifestato il 16 novembre in piazza del Popolo per gridare tutte le loro rimostranze per i disagi subìti e costretti ancora a subìre. Hanno chiesto che la ferrovia Roma Nord non venga chiusa e che venga riammodernata, così che possano viaggiare in sicurezza, con un servizio garantito, senza timore che all’ultimo minuto venga soppresso. “Inoltre il concordato preventivo di ATAC  blocca qualsiasi sviluppo o innovazione sulla linea a breve. Stiamo ancora aspettando di avere nuovi treni, raddoppi di tratta, investimenti sulle infrastrutture e nel frattempo, a causa dell’insufficiente manutenzione sul materiale rotabile, si guasta almeno un treno al giorno causando  disservizi continui, tra soppressioni e ritardi, al limite dell’interruzione del servizio erogato. – riferisce  sul proprio sito il Comitato Pendolari Roma Nord - Questa situazione è inammissibile gli utenti che pagano un servizio che non hanno e l’Atac prende 90 milioni di euro di incasso all’anno dalla Regione Lazio per questa ferrovia.  Ormai la nostra linea è diventata una scuola di sopravvivenza, con danni indicibili all’utenza pendolare: studenti, lavoratori e anche turisti”.  Inoltre nel nuovo orario invernale Atac  ha eliminato 18 corse nella tratta extraurbana, sostituite da soli 6 bus, dunque 12 tratte in meno tra andata e ritorno, penalizzando fortemente gli spostamenti di studenti e lavoratori fra Sacrofano e Viterbo.

Il passaggio ad Astral

Intanto da gennaio la manutenzione dell’infrastruttura passerà ad Astral, che riaprirà i cantieri avviati e sospesi per il concordato Atac, come il nuovo capolinea di piazzale Flaminio con la interconnessione con la metro A oltre alle nuove opere di ammodernamento.

ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
16:38 1579621080 Laurentina, durante un furto tenta di smurare una cassaforte
12:00 1579604400 La Raggi si deve scontrare con i giudici sulla nomina di Marra e affaire stadio
11:55 1579604100 Con false segnalazioni al 112 tormentava il figlio e l'ex compagna
11:49 1579603740 Minacciano il conducente e bloccano la ripartenza del bus, denunciati
10:00 1579597200 Partenza nel caos per il nuovo appalto mense
10:00 1579597200 Parco Nemorense, c’è il progetto ma i lavori non partono
06:00 1579582800 Ambulanze: cambia tutto, anzi (ancora) no
20/01 1579539600 Municipio I, 350mila euro per la manutenzione dei marciapiedi
20/01 1579536000 Spostati alcuni ambulanti, si arriva alle botte per protesta
20/01 1579532700 D'Amato al Campus Bio-medico per la fine dei lavori per il Pronto Soccorso
20/01 1579527300 Entra nella Asl e pretende una dose di metadone superiore a quella prevista
20/01 1579525680 Ostiense, chiusi ristoranti per irregolarità igieniche e amministrative
20/01 1579518000 Ombre sulla vendita di 5mila case popolari dell’Ater di Roma
20/01 1579514400 Quel commissariamento infinito delle Ater del Lazio
20/01 1579503600 Municipio I, successo per i centri ricreativi invernali
19/01 1579453200 Via Maes, i commercianti lanciano l’allarme
19/01 1579449600 Piazza Venezia, si accelera per la Metro C
19/01 1579446000 Via IV Novembre dice addio ai sampietrini
19/01 1579435200 Campo Testaccio, passi avanti per la riqualificazione
19/01 1579426800 Arrestati due iraniani per aver concorso in un furto nel centro commerciale
19/01 1579426560 Oggi 19 gennaio parte la prima domenica ecologica: tutte le informazioni
19/01 1579426320 Minacce al padre: "Ti ammazzo ti metto la macchina a fuoco": arrestato
19/01 1579426260 Rientra a casa ubriaco e aggredisce il padre: arrestato un 22enne
19/01 1579424400 Incendiata la casa Protostorica, Giovanni Caudo: “ora si intervenga”
19/01 1579417200 Stadio della Roma, progetto ancora in stallo

Sport


Inchieste
[+] Mostra altri articoli