[X]
  [X]

La richiesta del II Municipio

“Presto una commissione per Villa Massimo”

Villa Massimo il giorno dell'inaugurazione del 15 maggio scorso
Villa Massimo il giorno dell'inaugurazione del 15 maggio scorso

Una commissione permanente in Comune per risolvere le questioni ancora incompiute. È quello che chiede il II Municipio al Campidoglio su Villa Massimo, invitandolo a “non interrompere il processo di riqualificazione complessiva” avviato con la riapertura dello storico spazio verde tra la via omonima e via Ravenna, nel quartiere Nomentano. “All'interno dello spazio verde c'è una villa di pregio, che dovrebbe essere resa fruibile - spiega Rino Fabiano, assessore all'Ambiente del II Municipio -. I giochi per i bambini, al momento, sono del tutto insufficienti. Per non parlare della questione legata al chiosco, attualmente abbandonato e che, invece, dovrebbe tornare ad essere un punto ristoro, non invasivo ma con uno spazio dedicato ad attività ludico-ricreativa gestita a livello pubblico”.

Le problematiche legate al chiosco – Proprio il chiosco era stato la scintilla della discordia che aveva portato alla chiusura del giardino Giuseppe De Meo, da tutti conosciuto come Villa Massimo. Nel 2013 il gestore, che si occupava anche dell'apertura del parco, aveva chiuso la sua attività dopo un contenzioso con i comitati di quartiere, che lo accusavano di schiamazzi. Da allora i circa settemila metri quadrati di verde vicino alla scuola Falcone e Borsellino erano rimasti chiusi, resi invalicabili da inferriate ed erbacce. Fino alla restituzione alla cittadinanza dello scorso 15 maggio, quando la stessa sindaca Raggi aveva inaugurato la riapertura di Villa Massimo resa possibile da un anno di ristrutturazioni bipartisan, a spese sia del Campidoglio pentastellato che del II Municipio a guida Pd, con vialetti anni 50, panchine nuove e la ripiantumazione di 30 giovani alberi al posto dei pini pericolanti. Il Comune ha piantato lecci e sughere, mentre il Municipio i pini e i cipressi. Un risultato adombrato dall'amara scoperta di metà giugno, quando i residenti si erano trovati di nuovo davanti i cancelli chiusi.

La soluzione temporanea – Il Municipio ha quindi raggiunto un accordo con il Dipartimento Tutela Ambientale. “La mattina aprirà il Servizio Giardini e la sera chiuderà il Centro di Emergenza Verde” ha spiegato la presidente Del Bello. Una soluzione destinata però ad essere temporanea, secondo quanto specifica ancora l'assessore Fabiano. “Abbiamo avuto conferma da parte del dipartimento che l'Associazione dei martiri di Nassiriya ha rifirmato il contratto con il Comune per il servizio volontario di apertura e chiusura delle ville ed è quindi possibile ipotizzare che anche la gestione di Villa Massimo tornerà nelle loro mani. Ce lo auguriamo, perché nutriamo verso di loro molta fiducia e stima e sappiamo che saranno attenti anche a monitorare anche la frequentazione della villa”.  Nessun'altra sorpresa, quindi. Villa Massimo resterà aperta. “Il vecchio concessionario del chiosco non ha più nessun titolo né sul punto ristoro, né tantomeno sulla gestione della villa, che è ridiventata completamente pubblica - assicura ancora l'assessore -. Auspichiamo quindi che la sentenza del Consiglio di Stato sia occasione per elaborare una nuova gestione, compatibile con le esigenze dello spazio verde e di chi lo vive”. Barbara Laurenzi

ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
11:47 1563616020 "A Roma e Marino vigili del fuoco senza autopompe, soccorsi a rischio"
11:40 1563615600 Tor Bella Monaca e Tor Vergata – controlli no stop dei carabinieri, 11 arresti
10:19 1563610740 Rapina un rolex in via di Trastevere. La Polizia di Stato lo arresta
10:00 1563609600 Testaccio – i carabinieri scoprono la “finestra dello spaccio”
09:58 1563609480 Prende in affitto un box e lo usa come deposito della droga. Arrestato
09:51 1563609060 Arrestato dalla Polizia di Stato 31enne spacciatore di cocaina in zona Tiburtina
19/07 1563544740 Tradito dall’amore per la sua compagna esce allo scoperto. Arrestato 50enne
19/07 1563544380 Stupro alla discoteca Factory: arrestato un 25enne romeno
19/07 1563543540 Stadio: rinviati a giudizio Parnasi, Palozzi, Civita e altre 12 persone
19/07 1563540480 Pomezia estate, Tar condanna il comune: “Ingiusta esclusione di Latium Vetus"
19/07 1563539820 Scuola dell’infanzia: accordo Campidoglio-sindacati sugli elenchi dei supplenti
19/07 1563538620 Abusivismo: Municipale sequestra 15.000 articoli. 40 venditori arrestati
19/07 1563538140 Atac, 227 nuovi bus sulle strade di Roma tra agosto e novembre
19/07 1563538080 I Municipio, protocollo con l’ordine degli architetti
19/07 1563537660 Parco archeologico del Colosseo, rispunta un busto (dopo la testa di Dioniso)
19/07 1563536460 Via Lanciani, completato il restyling
19/07 1563528600 Rapina una prostituta e tenta la fuga: arrestato dalla Polizia 50enne moldavo
19/07 1563528360 25 immobili a rischio sgombero, Prefettura e Ministero dell'Interno si preparano
19/07 1563527460 Marino, i costruttori chiedono 280 milioni di € al comune.In mattinata l'udienza
19/07 1563526680 Emergenza rifiuti, restano sacchetti in strada in 3 municipi: V, XIII e XIV
19/07 1563526620 Controlli contro i reati stradali: pizzicati 6 automobilisti ubriachi
19/07 1563526440 Stretta contro i furti ai danni di turisti in centro: arrestati 15 borseggiatori
19/07 1563523620 La deputata M5S Francesca Flati rettifica la sua intervista a il Caffè di Roma
19/07 1563520620 Violenza sessuale vicino a un locale notturno, fermato un 25enne romeno
19/07 1563519240 Semi cancellato il murales di Ostia, sgradito ai vertici grillini di Ostia

Sport

Eventi

Inchieste
[+] Mostra altri articoli