[X]
  [X]

La vicenda dell'Associazione Oikos

Via Cassia, pagano l’affitto ma non possono utilizzare la struttura

Pagano da ormai tre anni regolarmente l’affitto di 2800 euro al mese per la casa sulla via Cassia in zona Giustiniana ma per tutta una serie di motivi non possono utilizzare la struttura:  la paradossale vicenda riguarda la Casa Famiglia destinata a ragazzi autistici dell’Associazione Oikos che ad oggi non riesce ancora a vedere la luce in fondo al tunnel.

L’associazione “Oikos una casa per vivere” – Esiste nella Capitale dal 1996 per tutelare, aiutare e supportare non solo le persone con autismo, disturbi del comportamento e ritardo mentale ma anche le loro famiglie. L’associazione ha origine dall’idea delle famiglie coinvolte in primo piano nel problema, le quali grazie alla loro esperienza di vita hanno maturato una grande consapevolezza e cognizione dei temi trattati. Questo è dimostrato ampiamente dal grande successo ottenuto e dall’efficienza dimostrata dalle due strutture aperte dall’associazione dalla sua nascita. La prima struttura nasce nel 1998, a seguito di un progetto del comune di Roma, in cui si prevedeva l’apertura di strutture socio-assistenziali non sanitarie. “La modalità” spiega la Presidentessa Francesca Trionfi “è quella di un gruppo che si autofinanzia e partecipa a quello che offre il determinato momento storico in cui si vive, ad esempio un progetto del Comune”. Fu seguita successivamente da una seconda casa prima a Nettuno e solo successivamente dislocata a Roma, quando, il prefetto Serra impose al Comune di Roma di finanziare quest’ulteriore casa con il progetto del comune di Roma. “Abbiamo ben 32 operatori in entrambe le case” spiega Francesca Trionfi “il numero è alto, ma è necessario per gestire i nostri ragazzi nella quotidianità”. L’associazione vanta un’esperienza ventennale nel settore e rappresenta un unicum sul territorio romano.

I problemi burocratici per l’apertura di via Cassia – Ed è questo uno dei motivi per i quali resta oscura la ragione per la quale l’apertura della terza casa socio-assistenziale in via Cassia sembra essere impossibile, nonostante la regolarità dei permessi burocratici sia con il Comune che con le Asl. Francesca Trionfi racconta al Caffè: “Sono ormai tre anni che le famiglie dei cinque ragazzi interessati pagano un affitto di 2800 euro al mese a vuoto. Questa situazione ci sta destabilizzando ma cerchiamo di tenere duro”. Il problema sarebbe la mancanza dei fondi necessari. Francesca Trionfi continua: “È necessaria una Determina individuale su progetto che dovrebbe essere pagata dalla Asl di appartenenza di ciascuno dei ragazzi, e cioè Asl Roma1 e Asl Roma2, ma per qualche motivo questo non sembra possibile”.

Le risposte da parte dell’amministrazione – Risultano essere due. Da una parte la necessità di modificare l’assetto dell’associazione e trasformarla in una struttura socio-sanitaria e dunque provvedere ad ottenere i permessi in ambito sanitario. Tuttavia Francesca Trionfi è irremovibile: “Noi vogliamo una struttura socio-assistenziale. Vogliamo gestire autonomamente i nostri ragazzi senza la presenza di un medico o un infermiere. Quello che desideriamo è permettere ai nostri ragazzi di vivere la quotidianità, senza che le strutture si trasformino in piccoli ospedali”. Dall’altra, Francesca Trionfi si schiera anche contro l’eventuale dislocamento dei propri ragazzi nelle grandi strutture già esistenti in Umbria e Toscana, che causerebbero uno sradicamento dei ragazzi dalla propria famiglia e dei costi eccessivi che graverebbero sia sulle famiglie che sulla regione.

La posizione del XV Municipio – L’Assessora alle Politiche Sociali Paola Chiovelli è disposta a fornire tutto il supporto necessario: “Il Comune – ha dichiarato al Caffè di Roma – beneficia di strutture efficienti ed operanti che diventano delle risorse per il nostro territorio”. Tuttavia Chiovelli precisa: “Ma la questione non è di diretta competenza del Municipio, il quale può agire solo da supporto e stimolo perché il processo vada avanti”. Dopo tre anni di lotte, impegno, passione e professionalità non vi è ancora nulla di concreto e certo sull’ apertura della terza struttura dell’associazione Oikos. Una situazione nebulosa e sconfortante che dovrebbe essere affrontata immediatamente a beneficio di tutti i cittadini romani ed in primo luogo delle famiglie coinvolte. Valeria Boccardi

ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
11:47 1563616020 "A Roma e Marino vigili del fuoco senza autopompe, soccorsi a rischio"
11:40 1563615600 Tor Bella Monaca e Tor Vergata – controlli no stop dei carabinieri, 11 arresti
10:19 1563610740 Rapina un rolex in via di Trastevere. La Polizia di Stato lo arresta
10:00 1563609600 Testaccio – i carabinieri scoprono la “finestra dello spaccio”
09:58 1563609480 Prende in affitto un box e lo usa come deposito della droga. Arrestato
09:51 1563609060 Arrestato dalla Polizia di Stato 31enne spacciatore di cocaina in zona Tiburtina
19/07 1563544740 Tradito dall’amore per la sua compagna esce allo scoperto. Arrestato 50enne
19/07 1563544380 Stupro alla discoteca Factory: arrestato un 25enne romeno
19/07 1563543540 Stadio: rinviati a giudizio Parnasi, Palozzi, Civita e altre 12 persone
19/07 1563540480 Pomezia estate, Tar condanna il comune: “Ingiusta esclusione di Latium Vetus"
19/07 1563539820 Scuola dell’infanzia: accordo Campidoglio-sindacati sugli elenchi dei supplenti
19/07 1563538620 Abusivismo: Municipale sequestra 15.000 articoli. 40 venditori arrestati
19/07 1563538140 Atac, 227 nuovi bus sulle strade di Roma tra agosto e novembre
19/07 1563538080 I Municipio, protocollo con l’ordine degli architetti
19/07 1563537660 Parco archeologico del Colosseo, rispunta un busto (dopo la testa di Dioniso)
19/07 1563536460 Via Lanciani, completato il restyling
19/07 1563528600 Rapina una prostituta e tenta la fuga: arrestato dalla Polizia 50enne moldavo
19/07 1563528360 25 immobili a rischio sgombero, Prefettura e Ministero dell'Interno si preparano
19/07 1563527460 Marino, i costruttori chiedono 280 milioni di € al comune.In mattinata l'udienza
19/07 1563526680 Emergenza rifiuti, restano sacchetti in strada in 3 municipi: V, XIII e XIV
19/07 1563526620 Controlli contro i reati stradali: pizzicati 6 automobilisti ubriachi
19/07 1563526440 Stretta contro i furti ai danni di turisti in centro: arrestati 15 borseggiatori
19/07 1563523620 La deputata M5S Francesca Flati rettifica la sua intervista a il Caffè di Roma
19/07 1563520620 Violenza sessuale vicino a un locale notturno, fermato un 25enne romeno
19/07 1563519240 Semi cancellato il murales di Ostia, sgradito ai vertici grillini di Ostia

Sport

Eventi

Inchieste
[+] Mostra altri articoli