[X]
  [X]

Tuona tutto il centrodestra locale

La Lega in Regione "scarica" Aprilia: sì a discariche e inceneritori

"Non si può più attendere. Gli impianti sono vitali per il ciclo dei rifiuti e la politica deve assumersi la responsabilità di individuare una soluzione chiara per lo smaltimento". Così, in una nota, il capogruppo della Lega in Consiglio regionale del Lazio, Orlando Angelo Tripodi, che di fatto scarica Aprilia e la sua battaglia contro gli inceneritori portata avanti anche dalla Lega a livello locale.

"Nessuno intende rinunciare alla raccolta differenziata, ma il suo progressivo aumento rischia di mandare in tilt il sistema a fronte di una carenza di impianti. Ad esempio, il Lazio non ha impianti sufficienti per smaltire l'umido prodotto. Una questione politica non di poco conto, ma la classe dirigente preferisce rimpallarsi le responsabilità e inviare centinaia di tonnellate di rifiuti fuori regione o all'estero con un aggravio dei costi sborsato dai cittadini. Un vero paradosso, cominciando - spiega - dall'energia prodotta con i rifiuti nostrani e poi rivenduta al nostro Paese. Noi siamo estremamente convinti che devono essere individuate delle aree pubbliche dove costruire nuovi impianti, a partire dai termovalorizzatori, attraverso una gara pubblica. Anche le discariche, seppure di minori dimensioni rispetto a quelle autorizzate in passato, sono necessarie alla chiusura del ciclo, e forse ragionare sulla loro realizzazione in aree da bonificare, concilierebbe la soluzione a minor impatto ambientale. Però è evidente che la direzione presa finora non è quella giusta, basti vedere il proliferare di discariche abusive sul territorio regionale e dei numerosi incendi negli impianti di trattamento di rifiuti. Quindi bisogna parlare di pianificazione, di bonifiche e di autosufficienza”.

LA LEGA PRENDE LE DISTANZE

“Il consigliere Angelo Tripodi avrebbe fatto meglio a parlare d'altro – tuona la Lega di Aprilia andando contro il suo consigliere –. Per quanto ci riguarda, dopo anni di lotta per la preservazione ambientale e contro le logiche di imprenditori spregiudicati che non si fanno scrupolo a trasformare Aprilia nella discarica del Lazio, siamo pronti a fare le barricate, al fianco dei cittadini e per garantire un futuro migliore ai nostri figli, affinché nessun termovalorizzatore e nessuna discarica vengano realizzati nella nostra città. Siamo pronti ad andare contro tutti affinché ciò non avvenga, contro Tripodi o chiunque altro”. “I dati dello studio epidemiologico che ben conosciamo, assegnano alla nostra città la maglia nera per alcune tipologie di tumore concentrati in alcune zone di rischio. Abbiamo pagato e continuiamo a pagare uno scotto elevato in termini di salute per scelte politiche scellerate, le persone che rappresentano il nostro partito a livello locale hanno condotto negli anni una vera e propria guerra per difendere il territorio e ora non siamo disposti ad arretrare di un millimetro, a scendere a compromessi, ad accettare i diktat dalle segreterie di partito. Tanto meno del nostro partito. A chi dovesse commettere l'azzardo di chiederci di accettare supinamente questo ennesimo scempio, rispondiamo senza indugio prima gli apriliani”.

E infine: “Aprilia ha faticosamente avviato un percorso virtuoso con la differenziata introducendo il porta a porta – dichiara il direttivo locale della Lega di Aprilia – e non è disposta a pagare ancora una volta lo scotto di scelte gestionali sbagliate da parte di comuni come Roma e Latina. Siamo disposti, come referenti locali del partito, a fare le barricate per impedire l'arrivo di nuove discariche e di nuovi impianti, a lottare al fianco dei cittadini per i nostri figli. Andando anche contro le decisioni del nostro partito a livello nazionale e regionale, se necessario”.

ANCHE FRATELLI D'ITALIA CONTRO TRIPODI

“La politica della Lega Lazio ha deciso di tornare al passato e di non guardare al futuro - tuona il Coordinatore dei FDI Aprilia Edoardo Baldo - in un mondo che punta ad arrivare ad una raccolta differenziata ed al riutilizzo dei materiali di recupero l’On Tripodi ha deciso di bruciare tutto. Il territorio è la nostra casa e per questi motivi, speso anche in modo trasversale, le forze politiche in sinergia con tutti i cittadini si sono uniti per impedire la discarica alla Cogna e oggi si uniscono per contrastare progetti senza senso come la discarica a Casalazzara o il mega campo fotovoltaico sempre nella stessa zona e l’On. Tripodi ci parla di inceneritori e nuove discariche? Siamo alla follia”.

FORZA ITALIA: SIAMO PREOCCUPATI

“Siamo preoccupati per questa presa di posizione della Lega che si è espressa favorevolmente rispetto all’apertura di nuovi impianti di trattamento rifiuti nel Lazio. Forza Italia Aprilia è fermamente contraria a questa ipotesi. Il nostro territorio ha già pagato un prezzo altissimo in termini ambientali e di salute. Respingiamo quindi con forza le dichiarazioni del consigliere regionale della Lega Angelo Tripodi”, spiega il coordinatore comunale di Forza Italia Aprilia Fausto Lazzarini. “Le dichiarazioni del consigliere regionale della Lega Tripodi sono molto gravi e vanno in conflitto con quanto hanno sempre affermato i rappresentanti apriliani della Lega”.

APRILIA IN PRIMA LINEA: A SALVINI PREFERIAMO DI MAIO

Un dibattito che avviene mentre Aprilia in prima linea, forza extraconsiliare che alle elezioni sosteneva il centrodestra, presentava la documentazione al Ministro dell'Ambiente Sergio Costa inerente le criticità del territorio apriliano. “Aprilia in Prima Linea rimane orgogliosamente sovranista e identitaria ma tra la posizione di Salvini (e della Lega regionale) e quella di Di Maio noi siamo con quest'ultimo. Nessuno spazio va concesso, in particolare in un territorio già piagato come il nostro, alla lobby dei rifiuti e degli inceneritori”.

ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
16:11 1550675460 Under 18. La Roma Volley non si ferma più, centrata la semifinale
15:56 1550674560 Under 16 Elite. L'Acqua & Sapone Volley Group accede alla fase Regionale
15:49 1550674140 "Velista dell'Anno", Marco Gradoni tra i 5 finalisti
15:46 1550673960 Acea, dipendenti infedeli rubano 18500 € di carburante in 2 mesi
15:18 1550672280 Under 13 Sperimentali, l'Algarve Torrino non si ferma più
15:08 1550671680 Fonte Roma Basket, vola l’Under 15 Eccellenza
14:58 1550671080 Under 15 Elite. Il Vallerano Futsal cede alla Virtus Aniene
14:41 1550670060 KK Eur, 1^vittoria per l’Under 14 di Fonte Laurentina
14:28 1550669280 Smit Roma, grande festa del Minibasket al Tellene
14:01 1550667660 Pallanuoto, Under 17. Zero9, finalmente la prima vittoria in campionato
11:41 1550659260 Slitta lo sgombero della sede di Casapound, lettera del Ministro Tria alla Raggi
11:09 1550657340 Manuel Bortuzzo, arrestato il proprietario del pub dove è scoppiata la rissa
10:56 1550656560 Stazione Termini, fermato contrabbandiere di sigarette russo 35enne
10:33 1550655180 Aeroporto di Fiumicino, la Polizia di Frontiera arresta ladro seriale di bagagli
10:06 1550653560 Bus Cotral a fuoco su via Aurelia, feriti 2 Vigili del Fuoco
10:00 1550653200 Soldi a strozzo con la scusa del Patronato: tassi del 300%, 4 arresti
08:27 1550647620 Pensionato 67 enne nasconde droga negli accendini e nei rullini fotografici
08:21 1550647260 La Lama dell'Eur diventerà un hotel della catena Hilton, con vista Nuvola
08:16 1550646960 Ente infermieri, giro di tangenti da 50 milioni di €, 5 arresti nella Capitale
08:06 1550646360 Roma dice basta, il movimento popolare anti-Raggi, in assemblea al Palladium
07:59 1550645940 L'inchiesta sui bilanci Ama travolge Franco Giampaoletti, dg del Campidoglio
07:51 1550645460 Sì allo stadio della Roma, ma non a Tor di Valle: "è un'area vincolata"
19/02 1550584320 Nascondevano droga in una buca dei giardinetti pubblici: arrestati 2 pusher
19/02 1550582400 Vigna Murata, parte il progetto di raccolta dell'olio esausto
19/02 1550581380 Campus Bio Medico, partiti i lavori per il nuovo e moderno Pronto Soccorso

Sport
< <

Eventi

Inchieste
[+] Mostra altri articoli